Il tasto desto del mouse è disabilitato su questo sito. Tutte le foto sono coperte da copyright, tutti i diritti sono riservati.

Tag : matrimonio

L'abito da sposa perfetto

L’abito da sposa perfetto: 3 elementi che non possono mancare in un vestito da sposa al top

L’abito da sposa perfetto: 3 elementi che non possono mancare in un vestito da sposa al top.

Oggi ho intervistato una delle più brave sarte della provincia di Cuneo per indagare sulle caratteristiche che deve avere un vestito da sposa che sia al top in fatto di eleganza, classe e originalità.

Ho conosciuto BRUNA COUTURE qualche tempo fa duranteun workshop fotografico con una modella e mi ha colpito la creatività dei suoi vestiti e la cura che mette in ogni dettaglio. Ogni suo abito è una creazione unica e preziosa.

Insomma… esattamente quello che ci vuole per un abito da sposa perfetto! E così ho pensato di chiedere a lei quali sono gli elementi che non possono mai mancare in un vestito da sposa ideale.

Vestito da sposa bordeau e rose

Facciamo prima un un piccolo passo indietro e scopriamo chi è Bruna Couture, ovvero Bruna Besso Pianetto!

Nel 2019 è stata la stilista ufficiale di Miss Universe Italy Piemonte e ha vestito anche la vincitrice piemontese alle finali a Roma.

Ha cucito gli abiti per la ballerina russa Natalia Titova, per l’attrice Giorgia Wurth e confeziona i vestiti per la cantante
Karima.

Ha vinto il primo premio nella sfilata di Alta Moda Horas.

E’ stata selezionata, fra stilisti di tutta Italia, per esporre i suoi abiti a Milano un prestigioso atelier di Milanese che è sempre alla ricerca di eccellenze in tutta Italia.

Dopo aver studiato sartoria e modellistica, quando non aveva ancora creato il marchio Bruna Couture,  ha confezionato capi per grandi griffe come Armani e Valentino. Capi che poi hanno sfilato a Trinità dei Monti, sono apparsi su riviste di moda e sono stati indossati da personaggi dello spettacolo.

Bruna ha il suo laboratorio a Saluzzo dove confeziona con il marchio Bruna Couture, oltre agli abiti da sposa di cui parleremo oggi, anche abiti da sera, da giorno o d’accompagnamento. Tutti caratterizzati da una particolare creatività ed eleganza.

Vestito da sposa modernoAbito da sposa di classeSposa contemporanea

Ma veniamo alla nostra intervista!

Ho chiesto a Bruna cosa non può assolutamente mai mancare in un abito da sposa impeccabile, e mi ha risposto così:

“L’ unica cosa che non può mai mancare in un abito da sposa, è l’eleganza nell’indossarlo.

Io credo che nessuna donna, il giorno del proprio matrimonio, debba stravolgere quello che è nella vita normale.

Deve solo sentirsi ancora più bella: nella scelta dell’abito è fondamentale che la sposa si senta a proprio agio, in modo che
possa godersi appieno il giorno più importante della propria vita.

Bruna, parlaci di quali sono i 3 elementi principali che caratterizzano un abito da sposa perfetto”

1. Unicità del vestito da sposa

“Il primo elemento è sicuramente l’unicità.

Molto sovente mi viene chiesto (e non solo nell’abito sposa, ma anche per quanto riguarda l’accompagnamento) cosa propone la moda dell’anno.

Beh, tolto i colori e alcuni particolari fondamentali, cerco sempre di conoscere la donna per cui creerò l’abito per renderlo unico. Deve differenziarsi da un qualsiasi abito dozzinale.

Perché, cosa che io non mi stancherò mai di dire, ogni donna è unica e secondo me è giusto che indossi un pezzo unico.

Quello che indossiamo parla di noi, di come vogliamo presentarci agli altri e quale parte di noi vogliamo che arrivi prima agli occhi di chi ci guarda.

Ecco perché, alla domanda ”ma cosa si usa di più quest’anno?”, dopo alcuni passaggi e dopo avere valutato i colori dell’anno,
dico sempre: adesso che abbiamo visto la moda di quest’anno, vediamo  come valorizzarti al meglio.

Le mie clienti possono decidere di acquistare un capo della collezione oppure possiamo progettare insieme l’abito dei loro sogni,
sorseggiando un buon caffè o una calda tisana.

Nel mio atelier ogni capo è un pezzo unico che si può realizzare su misura e con tutte le modifiche richieste.

Faccio capi in produzione solo ed esclusivamente quando degli atelier mi chiedono una collezione.

Quindi sia per l ‘abito da sposa, sia per l ‘abito da accompagnamento (oppure anche un un abito da sera o da giorno) si cerca sempre di distinguersi, con eleganza.

La differenza lo può fare soltanto un capo sartoriale, rigorosamente pezzo unico”.

Vestito da sposa lavanda bianco e viola

Bruna, ci hai parlato dell’importanza di adattare il vestito alla personalità e al fisico della sposa. Ci puoi raccontare più in dettaglio quali sono le differenti tipologie di vestito da sposa e quali sono le caratteristiche di ognuno?

2. Tipologia dell’abito da sposa

“Abbiamo visto prima che ogni vestito deve essere unico. Passiamo ora al secondo punto che caratterizza l’abito da sposa, ovvero la forma.

E’ importante scegliere la forma dell’abito in base ai gusti personali della sposa e in modo da valorizzarla al massimo.

Ogni tipologia di vestito infatti mette in evidenza delle forme e ne nasconde altre.

Ci sono diverse tipologie di abito, partiamo subito dal più classico:

> L’ ABITO AMPIO O ABITO DA SPOSA PRINCIPESSA

Beh, che dire…questo è da sempre il modello da sposa per eccellenza. Ogni futura sposa dovrebbe provarne almeno un modello di abito ampio durante la scelta del proprio abito.

Le caratteristiche di questo tipo di abito sono:

  • un corpino molto aderente e quasi  sempre steccato all’interno;
  • una gonna “baloon” di più strati per renderla voluminosa.

Il punto vita è l’elemento che più viene sottolineato in questo tipo di abito.

Il corpino può essere realizzato con diverse forme e scollature; solitamente viene arricchito con pizzo o strass che, volendo, si
possono riportare sulla gonna in tulle.

 > ABITO DA SPOSA SCIVOLATO

Tra i modelli di abiti da sposa, quello scivolato può essere considerato il più raffinato. Con corpino strutturato e gonna dalla
linea morbida, fianchi e bacino sono semplicemente accarezzati da questo tipo di abito.

L’abito scivolato mette più in risalto il busto e meno i fianchi.

Per dare questo effetto, l’abito viene realizzato con tessuti non sostenuti, quindi molto morbidi.

Il modello scivolato spicca per la sua semplice ma estrema eleganza.

 > ABITO DA SPOSA A SIRENA

Diciamo che è un abito non per tutte le future spose in quanto mette molto in evidenza il fisico andandolo ad avvolgere fino alle
ginocchia.

Gli abiti da sposa a sirena mettendo in risalto le forme di décolleté e fianchi si contraddistinguono per la sensualità e una spiccata
femminilità.

Utilizzando al pizzo si riescono ad ottenere particolari trasparenze su schiena e maniche che ben si adattano a questo stile di abito.

> ABITO DA SPOSA CORTO

Una delle ultime tendenze sempre più apprezzata dalle spose è l’abito corto o asimmetrico, che lascia in mostra le gambe, a seconda del modello, ideale per le seconde nozze. In questo caso può essere usato anche un tessuto più consistente come il mikado.

Molto bello e particolare anche l’abito da sposa corto davanti e con strascico dietro.

Tutti questi modelli possono essere arricchiti con strascico notevole oppure solo accennato. Il secondo il più delle volte viene
scelto anche per comodità.

 > ABITO DA SPOSA A GIACCA E PANTALONE O TUTA

Sono diverse le spose che scelgono per un secondo matrimonio questa alternativa, devo dire molto elegante e raffinata. Raramente invece viene scelto in occasione del primo Sì.

Anche in questa tipologia di scelta si possono avere molte varianti. Oltre che giacca e pantalone, si possono realizzare dei
bellissimi sotto-giacca.

Un bel bustino può mettere in evidenza la femminilità, oppure un bellissimo gilet in pizzo.

Molto bella anche la versione tuta/pantalone, perché no arricchito con uno spolverino in pizzo sopra, stringato in vita.”

Abito da sposa medusavestito da sposa rosso

Bruna, ci hai parlato delle tipologie di abiti. Immagino che ogni abito richieda particolari materiali e tessuti. Potresti approfondire questo aspetto?

“Si, certo! Il terzo elemento che caratterizza l’abito da sposa è il tessuto. Ogni materiale ha delle particolari caratteristiche e viene
usato per confezionare parti diverse del vestito. Ti racconto quali sono!”

3. Tessuti e veli caratteristici per l’abito da sposa

“Vediamo rapidamente insieme i principali

MATERIALI USATI PER CONFEZIONARE UN ABITO DA SPOSA

  • Il tulle è un tessuto adatto per veli e gonne degli abiti da sposa.
  • Il mikado, essendo un tessuto più rigido, è adatto per abiti da sposa strutturati e importanti.
  • Lo chiffon, molto morbido, è adatto per abiti da sposa leggeri e fluttuanti.
  • L’ organza è adatta per abiti da sposa morbidi e voluminosi.
  • Il Raso o satin, adatti ad abiti da sposa scivolati.

Non abbiamo ancora esplorato il mondo “veli”!

VELO E STRASCICO PER L’ABITO DA SPOSA

Sono davvero molte le spose che desiderano impreziosire il proprio abito con un velo.

Anche in questo caso si può decidere di indossarlo arricchito con bordi, semplicemente in tulle senza alcuna rifinitura e di
svariate lunghezze. Tutto dipende dall’abito scelto e dall’altezza della sposa.

Se l’abito sarà già impreziosito dal pizzo, in questo caso il velo dovrà solo accompagnarlo senza appesantirlo.

Al contrario, se l’abito non prevede il pizzo, allora ci si può sbizzarrire sul velo, arricchendolo da Swarovski, pizzo o altri tipi di
applicazioni.

Il velo più lungo in assoluto è il tipo “a cattedrale”.
La lunghezza è intorno ai 4 metri e di solito è accompagnato da paggetti, proprio per la sua difficoltà nel trascinarlo esteso e senza intoppi.”

Sposa romanticaVestito da principessaSposa romantica

Grazie!

Ringrazio Bruna Couture per questa interessantissima intervista!

Riepilogando abbiamo scoperto che l’abito da sposa perfetto deve essere unico, creato su misura della personalità e del fisico della futura sposa e abbiamo visto tutte le tipologie di abiti e di materiali utilizzabili per un abito da sposa al top in fatto di creatività ed eleganza.

Set Lego sposi - Bomboniera 2018 montata

Set Lego sposi

Set Lego sposi - Bomboniera 2018 montata

Oggi si parla di un gadget da veri nerd: il set lego sposi!

Nome ufficiale del set: Bomboniera Lego 2018. E’ un bellissimo mini-set che costa 10 Euro e contiene pure la possibilità di personalizzare il colore dei capelli degli sposi.

Ci sono vari modi per utilizzare questo set:

  • Uno solo, da mettere sulla torta nuziale
  • Molti set, da usare come bomboniere per gli ospiti (in questo caso però vi servirà una scatolina carina per metterceli dentro per presentarle)
  • Pochi set, da regalare ai bambini presenti al ricevimento per fare passare il tempo (anche se poi, molto probabilmente, saranno i genitori a giocarci)

Dove trovarlo? Beh…questo è il difficile. Al momento sul sito ufficiale della Lego risulta esaurito e nemmeno su Amazon si riesce a trovare. Ma so che andando direttamente ad un Lego Store si possono trovare o credo anche prenotare.

Insomma, questo è un gadget prezioso per tutti quelli che apprezzano i dettagli originali per loro matrimonio!

Buon divertimento!

Set Lego sposi - Bomboniera 2018 confezione
ORGANIZZARE MATRIMONIO 5 ERRORI DA EVITARE

Organizzare il matrimonio: 5 errori da evitare

Organizzare il matrimonio: 5 errori da evitare

Non vedi l’ora di iniziare a pianificare le tue nozze e vuoi partire con il piede giusto?

Bene!

In questa mini-guida, con l’aiuto di una wedding planner professionista come Roberta Patanè di Matrimoni con l’Accento, vedremo quali sono i 5 principali errori da evitare durante l’organizzazione del tuo matrimonio.

Ti riepilogo i punti principali, ma troverai in fondo il video in cui se ne parla in maniera molto più approfondita.

Andiamo subito a scoprire il primo errore da non commettere!

Errore matrimonio: Non avere idea del budget

Prima di iniziare con le prenotazioni,è fondamentale definire il budget che hai a disposizione e sapere quanto possono costare in media tutti i singoli servizi del matrimonio.

Se si naviga a vista e non si ha idea della spesa complessiva, si rischia di spendere troppo o troppo poco per alcune cose iniziali, pregiudicando di conseguenza il resto dell’organizzazione.

Errore matrimonio: spendere senza avere un'idea complessiva

E’ fondamentale avere un’idea generale di tutto matrimonio: prima di partire con le prenotazioni è importante sedersi a tavolino e immaginare tutta la struttura, cosa vorremmo e cosa no.

Sapendo già dove si vuole arrivare, sarà molto più facile fare tutte le scelte e si eviterà di fare acquisti di cui dopo ci si pentirà.

matrimonio 5 errori da evitare: non avere un piano B

Bisogna sempre pensare a un piano B in caso di maltempo, che però non deve essere un ripiego: vi deve rendere felici tanto quanto il piano A.

Errore matrimonio: prendere solo accordi verbai coi fornitori

Un altro dei cinque errori da evitare nell’organizzazione del matrimonio è quello di prendere accordi solo verbali con i fornitori.

E’ utile mettere sempre per iscritto tutto quello che ci si è detto con i fornitori.

Mandare loro una mail con un riepilogo dei dettagli e degli accordi presi aiuta a non perdersi nulla per strada e evitare le incomprensioni.

Matrimonio 5 errori da evitare: lasciarsi condizionare da parenti e amici

Non ascoltare troppo genitori/amici: il matrimonio è tuo, non farti condizionare e fallo come piace a te!

Insomma, partire con il piede giusto e evitare questi 5 errori nell’organizzazione del matrimonio, fa sì che la strada sia tutta in discesa!

Ma vediamo ora il video completo con tutti i dettagli!

App per il matrimonio

App per il matrimonio

App per il matrimonio

Oggi vi voglio segnalare tre simpatiche app da usare il giorno del vostro matrimonio e che servono a raccogliere in diretta le foto scattate da tutti gli invitati in un unico album.

Eccole qui.
 
Partiamo con la prima: Si chiama Wedshoots ed è prodotta dal famoso sito matrimonio.com.
 
Funziona così: create un vostro album online. Durante la creazione vi verrà fornito un codice. Prima del matrimonio comunicherete il codice agli invitati (o lo indicherete direttamente negli inviti di nozze).
 
Il giorno del matrimonio, gli invitati avranno scaricato il codice e l’app e potranno caricare le foto direttamente sull’album.
 
Potrete così poi scaricarvi tutte le foto o condividere l’album con tutti tramite whatsApp. Questa applicazione è totalmente gratuita.
 
Passiamo alla seconda App: Si chiama Wedbox e funziona in maniera assolutamente analoga a Wedshoots. Anche questa è gratuita ma chiedono 20 Euro per potere poi scaricare le foto in alta definizione. Però, a differenza delle altre app, è l’unica che supporta il caricamento di video di lunga durata. L’interfaccia grafica è molto semplice ed elegante
 
Terza e ultima App (la mia preferita): si chiama SamSaidYes. Ha una versione gratuita e una a pagamento (50 Euro). La versione a pagamento permette di scaricare le foto in alta definizione, di caricare brevi video e soprattutto permette di personalizzare l’Applicazione con la foto e nome degli sposi.
 
Permette anche di creare un carinissimo volantino col QR code, da appendere durante il matrimonio. E’ possibile inoltre collegarla direttamente a uno schermo e fare una presentazione dal vivo delle foto
 
Insomma.. buon divertimento!
ALBUM CON PASS PARTOUT

Quality care

ALBUM CON PASS PARTOUT

Stampa in HD per tutti!

Altro step verso la qualità extreeme .

Da adesso tutti i miei album del tuo matrimonio saranno stampati in HD, con la più ampia gamma tonale disponibile sul mercato. Inoltre, oltre all’impaginazione classica a tutta pagina, do la possibilità di inserire le foto all’interno di un pass-partout come vedete nelle foto qui allegate. Una lavorazione unica e che non esiste se la cercate sui servizi customer di stampa online.

Ogni pagina di questo album sembra un quadro incorniciato!

ALBUM CON PASS PARTOUT

ALBUM CON PASS PARTOUT

ALBUM CON PASS PARTOUT

wedding matrimonio sposi caraglio 2018

Sposarsi fuori stagione

Decidere di sposarsi al di fuori dei mesi canonici compresi tra maggio e settembre potrebbe sembrare un azzardo, ma non è necessariamente così.  
Se non si temono le temperature rigide, ci sono diversi vantaggi nel prendere in considerazione date insolite. Vediamo insieme un po’ di pro e contro (con qualche nota dal punto di vista del fotografo) di un matrimonio “fuori stagione”.
Cominciamo dai pro:

1. la disponibilità dei locali

Sicuramente fuori stagione avrete molti meno problemi a trovare posto nei ristoranti, in chiesa o nelle varie location. Questo vi darà la possibilità di poter scegliere il luogo che volete anche all’ultimo senza l’ansia di dover prenotare mesi prima per riuscire ad accaparrarsi il posto. 

2. i prezzi

Essendoci meno prenotazioni, anche i prezzi sono più contenuti. Sia quelli dei ristoranti, sia quelli del fotografo (anch’io faccio uno sconto del 10% sul servizio fotografico per matrimoni da novembre a marzo). Insomma, c’è qualcosetta da risparmiare

3. i colori invernali

Un matrimonio fuori stagione sarà sicuramente particolare per via dei colori della natura. Ogni stagione ha i suoi colori particolari. Ad esempio gli alberi invernali spogli come nella foto di questo articolo oppure la neve sono ottimi spunti per ottenere delle foto belle e insolite.

Ma veniamo ora alle note dolenti e andiamo con i contro:

1. Chiusura invernale locali

D’inverno molti locali che hanno grandi dehors o grossi spazi all’aperto, nella stagione invernale sono chiusi o comunque non praticabili nella parte esterna. Pensate ad esempio a spazi open di discoteche in spiaggia o i classici ristoranti all’aperto con vista sulla collina o sul laghetto. In compenso però avremo a disposizione ristoranti aperti solo nella stagione invernale. Ad esempio a quelli in località sciistiche. Oppure spazi che d’estate non ci sono: immaginate gli sposi che ballano su una pista di pattinaggio..ecco, non male vero?

2. Il meteo

Certo, in inverno è più probabile trovare un giorno di maltempo. Però al maltempo invernale ci si è preparati, quindi sorprende di meno rispetto a un temporalone in piena estate in cui tutti sono vestiti leggeri e che vi rovina il pranzo all’aperto. Il maltempo non è un problema dal punto di vista del fotografo; io ad esempio lo vedo come uno stimolo per fare foto carine. Pensate alla bellezza di una foto invernale quando inizia a nevicare! Ma anche con la pioggia in realtà escono cose simpatiche, ad esempio usando flash e ombrelli trasparenti.

3. La temperatura

Se siete persone freddolose o se avete sempre sognato di indossare un vestito da sposa semitrasparente fatto di pizzi, allora evitate il matrimonio invernale. Ma se odiate il caldo, il sudore che vi cola addosso nelle giornate afose (che con un vestito da matrimonio si sente ancora di più) e d’estate siete i tipi che si barricano in casa con l’aria condizionata impostata su: Antartide, allora sposarvi in una stagione più fresca per voi potrebbe essere l’ideale

4. La durata delle giornate

In inverno le giornate durano meno, la luce decade in fretta specie a dicembre e alle cinque è già sparito il sole. A volte anche prima se ci si trova in un paesino piantato in mezzo a una valle. Beh, in questi casi conviene sfruttare le ore di luce, specie per la cerimonia, evitando quindi di sposarsi al pomeriggio. Ma con un classico matrimonio alle 11 si riesce a fare cerimonia e foto in tranquillità

Insomma, queste sono un po’ le valutazioni da fare. Si, ho messo più contro che pro..d’altra parte sennò tutti si sposerebbero d’inverno ;). Ma questo dipende un po’ da voi, da come siete fatti. Io ho sempre sognato di fare da fotografo a un matrimonio sulle piste da sci, ma fin ora non ne ho ancora avuto l’occasione..pensateci!

Intanto vi lascio con alcune foto del matrimonio “fuori stagione” che ho fatto questo mese. Location: Monterosso Grana. Si sono sposati il pomeriggio, quindi abbiamo dovuto essere rapidissimi ma ce l’abbiamo fatta! Eccole qui!