Il tasto desto del mouse è disabilitato su questo sito. Tutte le foto sono coperte da copyright, tutti i diritti sono riservati.

Tag : instagram

Unum

L’App della settimana 8

Con l’App che vi segnalo oggi chiudiamo i primi due mesi di questa rubrichetta delle applicazioni fotografiche e social…siamo così giunti a metà strada!

L’App di oggi è decisamente molto social! Per chi usa Instagram, lìapplicazione che andiamo a scoprire è decisamente interessante perchè permette di gestire completamente la pubblicazione sulla nostra pagina di Instagram.

Si chiama UNUM ed è disponibile sia per iOS, sia per Android, in una versione ancora beta.

Con UNUM potete ad esempio scomporre una foto su una una serie di “mattonelle” per poterla mettere su Instagram a tutta pagina. Poi avete un piccolo editor con filtri per modificare le foto prima della pubblicazione, un gestore di TAG per creare gruppi di tag che usate spesso senza dovere fare ogni volta copia-incolla. Potete programmare la pubblicazione dei post. E avete infine un piccolo paragrafo con le statistiche sull’andamento dei like.

Insomma, un programmino decisamente completo.

Buono smanettamento e alla prossima!

app alessandro oreglia unfold

L’App della settimana 6

Per gli instagrammari che usano sempre questa applicazione e che come me sono presi bene dalle Stories, vi segnalo questa applicazione che permette di creare dei post specifici molto carini. Ovviamente tutti in formato 9:16.

L’App della settimana si chiama Unfold (solo per iOS) ed è usatissima anche da fotografi professionisti. Ha a disposizione dei post per le Stories pre-impostati (tutti molto semplici e lineari: sfondo bianco e pochi fronzoli inutili) che sono modificabili inserendo le proprie foto in maniera rapidissima.

Qua sotto ci sono alcuni post che avevo creato io.

Per oggi è tutto, ci aggiorniamo la settimana prossima!

L’App della settimana 4

L’App di questa settimana serve a fare dei video in time lapse in formato 16:9 verticale. Specifici quindi per la pubblicazione nelle stories di Instagram o di Facebook.
Si chiama Hyperlapse di Instagram (solo su OS) ed è prodotta appunto da Instagram, quindi da Zuckemberg, quindi da Facebook..insomma la famiglia è sempre la stessa. Ma il buon vecchio Mark ha deciso di non metterla a disposizione per Android. Se volete sapere perchè, scrivergli su Facebook. Chi ha Android però può usare un’app molto simile, si chiama Microsoft Hyperlapse Mobile (Android). Entrambe funzionano così: si fa un video e poi con un cursore si va a scegliere la velocità a cui mandarlo (2x, 6x…).

Il video qua sotto, ad esempio, l’ho fatto con Hyperlapse perchè volevo sottolineare l’ansia che mi viene quando entro in un supermercato gigante. Ho poi applicato sopra un filtro bianco e nero con uno dei programmi di editing video di cui vi ho parlato la volta scorsa e ho aggiunto una traccia musicale potente per sottolineare il clima.

https://youtu.be/1uicL8x3__E
app smartphone foto photo

Ogni settimana un’App

Abbiamo sempre in tasca una macchina fotografica potentissima: il nostro cellulare. Una volta che capiamo quali siano i suoi limiti, le possibilità che abbiamo sono veramente infinite. Inoltre molte applicazioni ci aiutano a fare foto particolarmente belle o curiose. Tanto alla fine, qualunque macchina abbiamo in mano, che sia un cellulare o una reflex,  la cosa che conta di più è sempre solo una: la nostra testa.

Per i prossimi quattro mesi vi segnalerò un’applicazione a settimana tra quelle che uso abitualmente e che considero particolarmente utili o fighe, sia in ambito fotografico ma anche per la grafica, i video e soprattutto improntate ai social.

Ma iniziamo subito alla grande. L’app che vi segnalo questa settimana si chiama Hipstamatic.

All’inizio bisogna prenderci un po’ la mano perchè graficamente è strana: visivamente è fatta come una vecchia macchinetta a pellicola.

In pratica funziona così. Ci si costruisce una macchina fotografica virtuale combinando insieme tre elementi (che non bisogna considerare come vere e proprie parti di una macchina fotografica, ma come se fossero tre categorie diverse di filtri fotografici tipo quelli di Instagram):

  • la pellicola
  • l’obiettivo
  • il flash

Di ognuno ce ne sono diverse decine acquistabili. Combinandoli poi tra loro potete costruirvi un’infinità di macchine fotografiche diverse. C’è veramente da perdersi, tanto che esiste un sito che si chiama Hipstography che raccoglie le combinazioni interessanti, premiando anche i fotografi che si inventano la combo più bella.

La foto che ho messo per questo post, con ‘sti colori azzuri, ad esempio l’ho fatta usando una macchina con l’obiettivo Dale, la pellicola A-Type Plate e il flash Apollo (e nonostante i baobab non ero in Africa, ma allo Zoom di Torino)

Il formato delle foto di Hipstamatic nasce quadrato ma c’è la possibilità,cambiando modalità di scatto, di cambiare i formati oppure anche di applicare i filtri su foto normali scattate col cellulare.

Le foto che escono da quest’applicazione sono interessanti, di qualità e sicuramente particolari. L’unico rischio è che diventi una droga e che si spenda un patrimonio per acquistare i filtri!